Questo sito utilizza cookie analitici, tecnici e di profilazione anche di "terze parti".

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui

Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.

Aggettivi francesi


di: Antonio Della Corte

Data ultima modifica: 28 novembre 2019


L’ aggettivo è una delle parti del discorso francese. Segue o precede un sostantivo (nome) e si accorda col sostantivo in genere e numero. L’aggettivo francese ha una forma maschile e una femminile, una forma singolare e una forma plurale. Un aggettivo francese quindi può essere singolare maschile o femminile, plurale maschile o femminile. Proprio come in italiano, gli aggettivi francesi possono essere aggettivi possessivi, qualificativi, dimostrativi, indefiniti e hanno anche una forma comparativa ed una superlativa. Leggendo questo articolo scoprirai anche come accordare per genere e per numero l’aggettivo francese, quando va posto prima del sostantivo e quando dopo. Usa l’indice per decidere quale aspetto della grammatica degli aggettivi francesi studiare meglio.



INDICE




Il femminile degli aggettivi francesi


La forma base dell’aggettivo francese è la forma maschile singolare. Ma come si forma il femminile? La regola generale dice che per formare il femminile bisogna aggiungere la lettera “e” alla forma maschile singolare, cioè la forma base. Semplice no?
Français → française


Particolarità ed eccezioni


Se la regola base è molto semplice, trasparente, lineare e cristallina…ebbene devo darvi una notizia che magari non vi piacerà. Nella realtà dei fatti formare il femminile degli aggettivi francesi può risultare più complesso rispetto alla regola generale. Questo perché a volte altre regole fonologiche, particolarità, eccezioni, etimologia dell’aggettivo e altri fattori possono andare di fatto a modificare la regola generale. Tuttavia prestando un poco di attenzione non sarà difficile padroneggiare anche i casi più particolari, almeno in teoria.


Cambiamento della consonante finale


  • Il femminile degli aggettivi che terminano in -g al maschile singolare si forma aggiungendo -ue, in modo tale da far sì che la g mantenga il suono gutturalelonglongue
  • Quando l’aggettivo termina in -x o -f si hanno due modi per formare il femminile:sostituire la lettera -x con le lettere -sesostituire la lettera -f con le lettere -veSAUF : faux, douxneuf = neuve - heureux = heureuse
  • Quando l’aggettivo termina con la lettera -c, ci sono due opzioni per creare la forma femminile dell’aggettivo:sostituire la lettera -c con le lettere -chesostituire la lettera -c con le lettere -queUn’eccezione è l’aggettivo grec, che al femminile diventa grecquepublic = publiquesec = sèche
  • Quando l’aggettivo termina con le lettere -ou per formare il femminile bisogna sostituire -ou con -llemou → molle
  • Quando l’aggettivo termina con -eau, bisogna sostituire -eau con -ellebeau = belle

  • Raddoppiamento consonantico davanti ad e muta


    Il francese è una lingua in cui pronuncia, fonetica e ortografia sono costantemente connesse l’un l’altra. Per questo in alcuni casi è essenziale capire il concetto di “e muta”. Una “e muta” è una e che viene scritta, ma non viene pronunciata. Alcune volte è quindi essenziale aver assimilato e automatizzato la pronuncia francese per riuscire a capire come formare il femminile dell’aggettivo. Questo è particolarmente vero quando l’aggettivo termina in:

  1. el
  2. il
  3. on
  4. en
  5. et
  6. ot
  7. s

Quando l’aggettivo termina con le lettere sopra elencate bisogna raddoppiare la consonante finale. In che senso? Semplice:

  1. el → elle
  2. il → ille
  3. on → onne
  4. en → enne
  5. et → ette
  6. ot → otte
  7. s → sse

Altre particolarità


  • Quando l’aggettivo termina in -er, è necessario aggiungere un accento grave (è) sulla e di -er prima di aggiungere la e finale:léger = légèrepremier = première
  • Quando l’aggettivo termina in -eur, a seconda della parola, il femminile si forma sostituendo -eur con -euse, -esse, o -rice. Per capire se usare -euse, -esse, o -rice dovrete fare affidamento alla vostra memoria, cercando di memorizzare la forma femminile di questi aggettivi particolari mano a mano che li incontrate lungo il vostro percorso di studi.
  • Eccezione nell’eccezione. Quando l’aggettivo che termina in -eur è un comparativo, nessun problema, prevale la regola generale e per formare il femminile si aggiunge semplicemente una -e alla fine della parolameilleur → meilleure

Esistono altre eccezioni e particolarità, elencarle tutte qui potrebbe essere controproducente. Dedicheremo paragrafi a parte agli aggettivi di colore, gli aggettivi composti e altri aggettivi particolarmente peculiari



Il plurale degli aggettivi francesi


Formare il plurale degli aggettivi francesi può sembrare banale. La regola generale è infatti molto semplice: basta aggiungere una “s” finale alla forma singolare dell’aggettivo. Se si aggiunge una “s” alla forma singolare maschile si avrà la forma plurale maschile dell’aggettivo. Se invece si aggiunge una “s” alla forma singolare femminile, si avrà la forma femminile plurale dell’aggettivo. Dunque nella maggior parte dei casi formare il plurale degli aggettivi francesi è veramente facile ma, purtroppo per tutti noi, la lingua francese è ricca di eccezioni alla regola che diventano esse stesse regole con altrettante eccezioni.


Il plurale degli aggettivi francesi: particolarità ed eccezioni


Cercherò di elencare quelle particolarità ed eccezioni che ritengo più importanti e che possono in qualche modo andare a costituire un corpus più preciso delle regole per formare il plurale dell’aggettivo francese. Prima però voglio dirti un’altra piccola regola: il problema quando trasformi un aggettivo francese dal singolare al plurale si ha esclusivamente con la forma maschile plurale dell’aggettivo. Il femminile plurale è sempre regolare. Detto questo preparati, le eccezioni ti aspettano:


  • Quando un aggettivo francese termina con le lettere “al”, possiamo dire che per formare il plurale dell’aggettivo non dobbiamo aggiungere una “s”, ma sostituire “al” con “aux”
  • Eccezione nell’eccezione. Nonostante vi ho appena detto che per formare il plurale degli aggettivi francesi che terminano in “al” NON bisogna aggiungere la “S”… ebbene questa regola è valida ma non per gli aggettivi “fatal, naval, austral, bancal, naval e banal”. In questo caso si aggiunge la “s”, come da regola generale.
  • Nel caso in cui la forma singolare dell’aggettivo francese termini con la lettera “x” o la lettera “s”… ebbene per formare il plurale… non bisogna fare assolutamente nulla. Tutto resta uguale.
  • Per formare il plurale degli aggettivi francesi che al singolare terminano con le lettere “eau” bisogna aggiungere la lettera “x”


  • Posizione dell’aggettivo.
    Prima o dopo il nome?


    La maggior parte degli aggettivi francesi va messo dopo il nome e non prima. Questa è la regola generale, semplice e cristallina. Ma se dicessi che l’aggettivo francese va posizionato sempre e comunque dopo il nome o il pronome, mentirei in maniera spudorata. Infatti esistono vari aggettivi che vanno posizionati prima del nome. In altri casi l’aggettivo può essere posizionato sia prima sia dopo il nome, ma questo comporta un cambiamento del significato o della sfumatura semantica dell’aggettivo stesso. Ho parlato di semantica? Sai cosa vuol dire? Per farla breve (e non me ne vogliano i linguisti più esperti della mia semplificazione) quando si parla di semantica si ha a che fare con i concetto di significato dell’enunciato linguistico, vale a dire il significato che ha una determinata parola. Questa digressione è molto utile perché per spiegarti dove posizionare vari tipi di aggettivo voglio fornire un criterio che, per alcuni versi, può essere associato alla categoria di significato di ogni aggettivo. Non preoccuparti. È più semplice di quanto pensi:


    Posizione dell’aggettivo: regole e particolarità


    Gli aggettivi che descrivono colore, forma e nazionalità vanno sempre posti dopo il nome:

  1. des cravates rouges= delle cravatte rosse
  2. une table ronde= una tavola rotonda
  3. un mot français= una parola francese

  • Alcuni aggettivi molto comuni solitamente vanno messi prima del nome come ad esempio questi: beau, bon, court, grand, grosUn elenco più dettagliato e maggiori informazioni su questi aggettivi è disponibile in una scheda apposita nel nostro corso.

  • Esistono alcuni aggettivi particolari che mutano il proprio significato a seconda del posizionamento come ad esempio ancien e cher. Eccone alcuni esempi
    1. un ancien collègue= un vecchio collega
    2. un fauteil ancien= una sedia antica
    3. Chère Julie= Cara Julie
    4. une robe chère= un vestito caro
    5. un bon homme= un uomo semplice
    6. un homme bon= un uomo buono

  • Due aggettivi particolari sono dernier e prochain che quando sono correlati con sostantivi riguardanti il tempo come semaine e mois vanno dopo il nome. In tutti gli altri casi vanno prima del nome.
    1. le mois dernier = il mese scorso
    2. le dernier jour d'un condamné = l’ultimo giorno di un condannato

  • Gli aggettivi demi e nu hanno un comportamento particolare:se sono posti prima del nome a cui fanno riferimento diventano invariabilise sono posti dopo il nome a cui si riferiscono diventano variabili



  • Aggettivi possessivi francesi


    Tra tutte le tipologie di aggettivi, gli aggettivi possessivi sono i più comuni ed utilizzati. Bisogna però fare molta attenzione a non confonderli con i pronomi possessivi. Bisogna sempre ricordarsi che l’aggettivo non deve mai essere preceduto dall’articolo e che è sempre messo prima del nome a cui è riferito. Per concordare aggettivo possessivo con il nome a cui si riferisce bisogna rispettare il genere del sostantivo. In poche parole se il sostantivo è femminile allora bisogna utilizzare la forma femminile dell’aggettivo possessivo. Se, invece, il sostantivo è maschile allora sarà necessaria la forma maschile dell’aggettivo. Ecco due esempi:

    1. ma mère= mia madre
    2. mon père= mio padre
    La declinazione varia a seconda del genere e del numero

     

    MASCHILE SINGOLARE

    FEMMINILE SINGOLARE

    MASCHILE E FEMM. PLURALE

    1 persona singolare

    MON

    MA

    MES

    2 persona singolare

    TON

    TA

    TES

    3 persona singolare

    SON

    SA

    SES

    1 persona plurale

    NOTRE

    NOTRE

    NOS

    2 persona plurale

    VOTRE

    VOTRE

    VOS

    3 persona plurale

    LEUR

    LEUR

    LEURS


    Dalla declinazione risulta evidente che il genere del sostantivo è da tenere in considerazione solo se si utilizzano le prime tre forme singolari maschili e femminili dell’aggettivo. Negli altri casi, essendo la declinazione uguale nei due generi, il genere del sostantivo può non essere preso in considerazione.

    Da tenere bene a mente che davanti a sostantivi femminili che iniziano per vocale o h muta ma, sa, ta sono sostituiti da mon, son, ton:
    • son école
    • ton historie


    Aggettivi dimostrativi francesi


    Gli aggettivi dimostrativi sono i seguenti:

    1. ce, cet = questo, quello
    2. cette = questa, quella
    3. ces = questi, queste, quelli, quelle
    Ovviamente vanno concordati con il sostantivo a cui fanno riferimento. L’aggettivo maschile singolare presenta due forme perché ce diventa cet ogniqualvolta si trova d’innanzi ad un sostantivo che comincia per vocale o h muta.
    • Cet homme est dangereux= quell’uomo è pericoloso


    Aggettivi dimostrativi: regole


    Gli aggettivi dimostrativi non si devono mai porre insieme ad un aggettivo possessivo.Se si vuole specificare la tipologia di aggettivo cioè questo o quello si aggiunge alla fine del sostantivo la particella -ci e la particella -là

    • cette homme-ci et ces enfants-là = quest’uomo e quei bambini



    Aggettivi indefiniti francesi


    Gli aggettivi indefiniti sono quella tipologia di aggettivi che fornisce informazioni approssimative e non definite di una quantità, l’equivalente di qualche libro in francese sarebbe quelque livres.Gli aggettivi sono i seguenti:

    1. chaque= ogni
    2. n’importe quel= qualsiasi
    3. quelque= qualche
    4. quelconque= qualunque

    Queste quattro forme sono valide solo per gli aggettivi. Esistono però altre forme valide sia per i pronomi che per gli aggettivi. Eccone alcuni esempi:

    1. aucun= alcuno
    2. autre= altro
    3. nul= nessuno
    4. mème= stesso
    5. tout= ogni, tutto

    L’aggettivo tout può essere utilizzato per indicare quanto spesso si compie un azione.

    • Tous les jours = tutti i giorni



    Aggettivi composti


    Gli aggettivi composti sono molto semplici perché entrambi si riferiscono allo stesso nome e perciò entrambi vanno concordati entrambi al nome a cui si riferiscono. Questo vale anche nel plurale mentre in italiano nel plurali si concorda solo l’ultimo dei due aggettivi (sordo-muti).

    1. un homme sourd-meut= un uomo sordo-muto
    2. sauce aigre-douce=salsa agrodolce
    3. des oranges aigres-douces= delle arance agrodolci


    Aggettivi di nazionalità


    Per quanto riguarda gli aggettivi di nazionalità la difficoltà nella quale ci si può imbattere è la formazione del femminile dell’aggettivo ma ci sono delle regole che aiutano a non compiere errori:
    1) Tutti quegli aggettivi che finiscono in -ais, -ois, -ol, -ain, -in, -d formano il femminile aggiungendo una -e. Eccone alcune esempi:

    • Français = Française
    • Chinois = Chinoise
    • Espagnol = Espagnole
    • Argentin = Argentine

    2) Gli aggettivi che terminano in -c al femminile terminano in -que

    • Grec = Greque

    3) Gli aggettivi che terminano in -en al femminile terminano in -enne

    • Italien = Italienne
    • Canadien = Canadienne

    4) Gli aggettivi che terminano in -e al femminile restano invariati

    Per quanto riguarda il plurale la questione è molto semplice si aggiunge una -s.L’unica eccezione sono quegli aggettivi che già al singolare terminano in -s perché essi rimangono invariati.



    Aggettivi qualificativi francesi


    Gli aggettivi qualificativi esprimono la qualità di un oggetto, vanno cioè a qualificare il nome. Sono la maggior parte degli aggettivi. Hanno una forma singolare e una plurale. Una forma femminile e una maschile. Normalmente si trovano al grado positivo o neutro (es: un homme fier). Spesso sono usati anche nel grado comparativo o superlativo.Seguono le regole generali ma alcuni di questi, come gli aggettivi di colore, hanno molte particolarità.



    Aggettivi di colore


    Alcuni aggettivi di colore sono invariabili:

    1. Un pull marron
    2. Un pull orange
    3. des pulls marron
    4. une veste orange
    5. des chaussures marron
    6. des vestes orange

    Il plurale degli aggettivi di colore: Solitamente il plurale degli aggettivi di colore si forma aggiungendo una -s.

      jaune = jaunes 

    Tuttavia i nomi dipendenti come gli aggettivi di colori sono invariabili:

      des pantalons olive


     

    Comparativi e superlativi francesi


    I comparativi possono essere di tre tipologie:

  • di qualità: comparativi che confrontano delle qualità, come ad esempio l’intelligenza.
      Marco è più intelligente di me

  • di quantità: comparativi che confrontano una quantità.
      Sulla scrivania ci sono più penne che matite

  • d’azione: comparativi che esprimono un’azione.
      Io mangio più di Luca
  • L’unica tipologia che prevede l’uso dell’aggettivo è quella qualitativa, per cui mi dedicherò ad essa.Il comparativo di qualità, così come qualsiasi altro comparativo, può essere di maggioranza, di uguaglianza e di minoranza.
    Ora illustrerò come si forma in francese il comparativo nei tre gradi appena elencati.

  • maggioranza: plus + aggettivo + que
    • Je suis plus belle que toi=Io sono più bello di te

  • uguaglianza: aussi + aggettivo + que
    • Jules est aussi grand que moi= Jules è tanto alto quanto me

  • minoranza: moins + aggettivo + que
    • Je suis moins grande que mon frère= Io sono meno alto di mio fratello

    Da questo schema si evince che il secondo grado di paragone que è invariabile mentre a variare è il primo termine a seconda del grado cui voglio servirmi.

    Il superlativo è il massimo grado di confronto e consiste nel dare una declinazione alle due parole plus e moins:

    1. le plus, la plus, les plus= il più, la più, le più, i più
    2. le moins, la moins e les moins= il meno, la meno, le meno, i meno
    3. la question la plus facile= la domanda più facile
    4. les plus grandes villes de France= le più grandi ville della Francia
    5. le guide le moins utile= la meno utile guida
    6. Sara est la moins grande de sa classe = Sara è la meno alta della sua classe

    Comparativi e superlativi francesi irregolari


    Così come nelle altre lingue, anche in francese esistono aggettivi che formano in maniera irregolare il comparativo e il superlativo. Questi aggettivi sono bon, mauvais e petit


    AGGETTIVO

    COMPARATIVO

    SUPERLATIVO

    bon

    (buono)

    meilleur

    (migliore)

    le meilleur

    (il migliore)

    mauvais

    (cattivo)

    pire

    (peggiore)

    le pire

    (il peggiore)

    petit

    (piccolo)

    moindre

    (più piccolo)

    le moindre

    (il più piccolo)


    Per quanto riguarda mauvais e petit sono però anche accettate le forme regolari del comparativo e del superlativo


    La declinazione varia a seconda del genere e del numero


     

    MASCHILE SINGOLARE

    FEMMINILE SINGOLARE

    MASCHILE E FEMM. PLURALE

    1 persona singolare

    MON

    MA

    MES

    2 persona singolare

    TON

    TA

    TES

    3 persona singolare

    SON

    SA

    SES

    1 persona plurale

    NOTRE

    NOTRE

    NOS

    2 persona plurale

    VOTRE

    VOTRE

    VOS

    3 persona plurale

    LEUR

    LEUR

    LEURS

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

    cartoneanimatofrancese1
    cartoneanimatofrancese2
    corso di francese online gratis
    Corsi di francese online, metodo diretto e didattica inclusiva - Newsletter
    https://etapplearning.it/blog/i-pronomi-in-francese-2

    I pronomi francesi

    Leave review
    In francese esistono vari tipi di pronome, che verranno esaminati nella lor...
    Read More
    https://etapplearning.it/blog/aggettivi-francesi#possessivi

    Aggettivi francesi

    Leave review
    Leggendo questo articolo scoprirai anche come accordare per genere e per nu...
    Read More
    Verbo essere in Francese

    Il verbo être

    Leave review
    In francese il verbo être può essere utilizzato in numerose costruzioni dif...
    Read More
    Verbi francesi: avoir, faire, aller, venir, atteindre

    Avoir e faire, aller e venir, atteindre e attendre

    Leave review
    Read More
    Chiara Basile ci parla di dislessia, Happy Days e font ad alta leggibilità

    Chiara Basile: DSA, Fonzie e font ad alta leggibilità

    Leave review
    Sapevi che Fonzie di Happy Days (l'attore) era dislessico? Ce lo ha detto C...
    Read More
    cartoneanimatofrancese1
    cartoneanimatofrancese2
    corso di francese online gratis
    Corsi di francese online, metodo diretto e didattica inclusiva - Newsletter

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001